Questa sera Barcellona ballerà a ritmo del jazz più autentico.

La band americana The Soul Rebels porterà l’essenza del jazz di New Orleans per le strade della capitale catalana a bordo di un autobus turistico in occasione del 44esimo Voll-Damm Festival Internacional de Jazz de Barcelona


Il festival musicale avrà inizio alle 16,30 con una microconcierto in Paseo de Gracia, comprese le vie Arago e Valencia. Poi inizierà il tour jazz con la band sul bus per le strade di Barcellona, alle 19.00 è previsto un ulteriore microconcerto in Plaza Francesc Macia e Calle Comte d’Urgell.
Per coloro che vogliono godersi della ottima musica made in USA durante le vacanze studio Barcellona, potranno ascoltare questa band che sta andando forte nel panorama di New Orleans, anche durante il martedì. La band presenterà infatti il suo ultimo album Unlock your mind Martedì 17 luglio nella Sala Bikini.
La band The Soul Rebels, che hanno aperto anche molti concerti dei Metallica, tra gli altri gruppi, ha anche fatto i suoi primi passi nel mondo della televisione ed è apparso in ‘Treme’ la serie televisiva che segue le vicende degli abitanti della città nello stato Louisiana, che è stato parzialmente distrutto dall’uragano Katrina nel 2005.
Tra gli altri protagonisti del Voll-Damm Festival Internacional de Jazz de Barcelona, che potrete scoprire durante le vostre vacanze studio, troviamo il sassofonista nortamericano Sonny Rollins, il pianista Brad Mehldau e il tastierista e compositore Chick Corea che offrirà il concerto di chiusura presso il Palau de la Musica il 30 novembre. In co-produzione con l’Istituto francese di Barcellona, Irène Jacob presenterà anche il suo ultimo album, Je sais Nager, al Luz de Gas il 10 novembre.

 

Annunci

Se state pensando a delle vacanze studio USA, ecco a voi una lista delle principali festività mede in USA. Potete scegliere voi se decidere di non partire in quelle date, per non rischiare di perdere qualche ora di lezione, o se, come consiglio io, partire proprio per godersi una tipica festività Americana in modo autentico.

Dopo capodanno, la festività internazionale in cui si saluta il nuovo anno, il terzo lunedì di gennaio si celebra il Martin Luther King’s Day, una giornata in memoria dell’attivista e premio nobel Martin Luther King. Il 12 febbraio si festeggia il compleanno di Lincoln e il terzo lunedì dello stesso mese il compleanno di un’altro grande presidente: George Washington.

Tra febbraio e marzo, a New Orleans, si festeggia il Mardi Gras, uno dei carnevali più famosi del mondo. Il 17 febbraio la comunità irlandese festeggia il giorno di San Patrizio, mentre tra marzo e aprile si festeggia, come in Italia, la pasqua (Easter).

Il 4 luglio tutta l’America festeggia il giorno dell’indipendenza (Indipendence Day), in cui si festeggia l’indipendenza americana dalla madre patria Inghilterra. Il primo lunedì di settembre, ivece, si celebra il Labour Day.

Il Giorno di Colombo cade ogni secondo Lunedì d’ottobre, questa festa non è riconosciuta in tutti gli stati americani, ma è particolarmente importante in città con una comunità italiana forte e radicata, come New York City.

Il 31 ottobre si festeggia la festa tipicamente americana che più di ogni altra sta conquistando il mondo: Halloween. Il giorno prima della festa dei morti si celebra la festa più lugubre di tutti i tempi. I bambini vanno di casa in casa a chiedere dolcetto o scherzetto e ci si maschera da scheletro, mummia o fantama.

L’11 novembre è la festa dei veterani, una festività in cui si commemora la memoria dei combattenti americani di ogni guerra, sia caduti che ancora in vita.

Un’altra festività importantissima, nel calendario degli Stati Uniti d’America, è il giorno del ringraziamento, o Thanksgiving Day. In questo giorno si celebra il pranzo tra i padri pellegrini e gli indiani avvenuto nel 1621. In questa occasione ci si riunisce con tutta la famiglia e si mangia il classico tacchino del ringraziamento.

Terminiamo questa carrellata di feste americane, con una festa che ha molto successo anche da noi: il Natale, detto Christmas. Come in moltissime altre parti del mondo il natale è una delle feste più importanti dell’anno e un’occasione irrinunciabile per fare compere e regali in tutti e 50 gli stati.

Se frequenterete i soggiorni studio durante queste festività avrete la possibilità di festeggiare in modo tradizionale una delle classiche festività Americane.