Se pensate che l’inglese non fa per voi, e il cinese è troppo complicato, vi resta solamente una terza lingua che sarà sempre garanzia di successo: lo spagnolo! Questa lingua si contende costantemente con le due nominate in precedenza, lo scettro di lingua più parlata del mondo. In effetti, se ci pensate un attimo, vedrete che dal Messico in giù, Brasile a parte, la lingua veicolare ed ufficiale dei Paesi di centro e sud America è lo spagnolo. Se differiscono gli accenti, tranquilli che non cambia la grammatica. La Real Academia de Lengua Española, con sede a Madrid, detta ogni anno le regole della grammatica spagnola internazionale, alle quali si adeguano le varianti messicane, colombiane, venezuelane, costarricensi, panemensi, argentine, cilene e così via.

MADRID

Ma perchè dovreste scegliere di fare una vacanza studio in un Paese di lingua spagnola o, più esattamente, castigliana? I motivi sono innumerevoli. Abbiamo già menzionato che sono moltissime le persone al mondo che parlano spagnolo, circa 325 milioni stimate nel 2007, per cui non c’è dubbio che saranno molte le possibilità di trovare lavoro in un ambito che preveda contatti con questi Paesi. La crisi che sta colpendo il mondo occidentale sembra infatti aver ribaltato i ruoli, ed aver fatto dell’America la stessa terra di possibilità che c’erano anche 80 anni fa. E allora perchè non rischiare? Per i più intellettuali, ovviamente lo spagnolo è una lingua interessante dal punto di vista letterario. Il colombiano Gabriel García Márquez o il peruano Mario Vargas Llosa sono solamente due tra i più importanti premi nobel di letteratura in lingua spagnola.

Un’altra ragione è che la Spagna non è poi così lontana dall’Italia, e una vacanza ogni tanto per allenare la lingua non è poi cosa così difficile! La Spagna, si sa, ha condiviso molta storia con l’Italia ed oltretutto, ha da sempre costituito una terra affascinante per le sue tradizioni, i suoi colori, il cibo e la musica, un po’ come l’Italia del resto! In assoluto uno dei Paesi più soleggiati dell’intera Unione Europea, la Spagna è meta ogni anno di turismo proveniente dai Paesi settentrionali -Finlandia, Germania, Svezia, Inghilterra- ma anche dai Paesi che si affacciano su Mediterraneo, come ad esempio Francia e Italia. Durante tutto l’anno, ma soprattutto in estate, in Spagna si possono vivere dei soggiorni fantastici, e quasi sicuramente imbattersi in un festival o in una fiera, soprattutto nella famosa Andalusia. Cosa state aspettando ad organizzare la vostra vacanza studio?

La cucina Catalana

06/07/2012

Una delle attrazioni di Barcellona meno conosciute, ma assolutamente di spicco durante le vacanze studio Spagna, è la buonissima cucina Catalana. La cucina catalana, spicca nella dieta mediterranea ed è principalmente caratterizzata da numerosi e rinomati dolci. Gli ingredienti arrivano dal mare e dai campi e sono la chiave fondamentale per il successo dei piatti popolari catalani.

La maggior parte di questi piatti sono rurali. Grazie alla sua lunghezza geografica la sua cucina può approfittare di una varietà di ingredienti nelle ricette, che comprendono i prodotti della montagna, della campagna e del mare, con olio d’oliva, lardo, aglio, cipolle, ortaggi, frutti di mare freschi, riso, verdure, erbe aromatiche e dolci assortiti.

La Catalogna ha quattro ristoranti presenti sulla guida Michelin a tre stelle a El Bulli di Ferran Adria a Cala Montjoi; Santi Santamaria di Can Fabes a Sant Celoni; Sant Pau, Carme Ruscalleda a Sant Pol de Mar.

La salsa è un complemento fondamentale in molti piatti della cucina catalana, e per secoli, queste ricette sono state accompagnate con maionese all’aglio, salsa, ratatouille.

A Girona il riso è rinomato, in combinazione con i prodotti provenienti dalle montagne come funghi, o combinazioni di pesci come la rana pescatrice cotta con frutti di mare, nasello, orata, branzino e crostacei come l’aragosta, o prodotti di terra come lumache o salsiccia combinate con diversi prodotti come i fagioli. Nella pasticceria la crema catalana è un must.

A Barcellona troviamo una cucina più cosmopolita, dominata da piatti preparati con verdure alla griglia, pane con pomodoro o panellets.

In Lleida, la gastronomia è varia e ricca, in particolare l’uso abbondante prodotti dell’orto e frutta, ed è una delle regioni produttrici di frutta più importanti della penisola. Pere, prugne, pesche, nettarine e mele fanno parte della sua cosiddetta cucina di frutta.

Le carni più importanti della zona sono l’anatra, il coniglio, il pollo, il tacchino e soprattutto di maiale.

Tra i dolci svettano: patissets, macedonie di frutta, muffin e mele al forno ripieni di noci.

Infine, in Tarragona i piatti spesso contengono frutti di mare. Il xató, casseruola di pesce, il Esmarris zarzuelas o i frutti di mare sono solo alcuni dei loro piatti principali.

Questi piatti sono sempre in buona compagnia con un buon vino, magari in una terrazzina durante le vostre vacanze studio.

La Sagrada Familia

21/06/2012

La Sagrada Familia è una delle opere più famose dell’artista Gaudì a Barcellona, imperdibile durante le vacanze studio. Si tratta di una Basilica gigante in costruzione dal 1882 (non è un errore di battitura!) e che dovrebbe essere completata tra i 30 e gli 80 anni (tempo di esecuzione varia a seconda delle diverse fonti).

Molte polemiche circondano la costruzione della Sagrada Familia. Secondo molti, i nuovi materiali da costruzione che vengono utilizzati oggi, Gaudí stesso non li avrebbe utilizzati.

Quando si visita l’edificio una delle prime impressioni riguardano il contrasto nel colore delle pietre tra la facciata anteriore dell’opera e la parte posteriore dell’edificio. Anche lo stile attuale della costruzione sembra un po’ diverso rispetto allo stile originale dell’opera.

Gaudí ha svolto un ruolo attivo nel dirigere la costruzione della Sagrada Familia fino alla sua morte nel 1926. Era solito chiedere molte volte che i lavori venissero modificati e adattati fino a che non erano esattamente quello che aveva in mente. Tuttavia oggi, a causa della natura dei progetti esistenti, il suo lavoro è in parte aperta all’interpretazione. L’interpretazione dei disegni originali da parte di architetti di oggi è particolarmente impegnativa, perché le pietre da costruzione effettivamente sono di forma irregolare.

L’edificio è ancora in piena costruzione quindi preparatevi a vedere un sacco di lavori in corso quando visiterete la chiesa più famosa di Spagna. Ma questo in sé è interessante, soprattutto se si visita il museo all’interno dell’edificio.

Indipendentemente da tutte le polemiche, la Sagrada Familia è un edificio davvero magnifico e assolutamente da vedere quando si visita la città di Barcellona. Una tappa da sempre molto gettonata dagli studenti durante i loro soggiorni studio.

Informazioni utili: La Sagrada Familia

Indirizzo: Calle Mallorca, 401 – 08013 Barcelona,

Orario di apertura: da Ottobre a Marzo: 09:00 – 18:00 / da Aprile a Settembre: 09:00 – 20:00;

25 e 26 Dicembre, 01 Gennaio e 06 Gennaio: 09:00 – 14:00.

Di seguito troverete un riassunto degli eventi più importanti di Barcellona per il mese di maggio; quindi se frequentate le vacanze studio in questo periodo, sono info molto utili.

Il 5 o 6 maggio si gioca FC Barcelona – Espanyol. Il derby di Barcellona viene giocato nella penultima giornata della stagione. I biglietti sembrano tutti esauriti, vista la importanza che ha in città l’evento, ma presso alcune rivendite potreste trovare l’occasione dell’ultimo minuto.

Fira del Disc de Barcelona 2012 si svolgerà il 5 e 6 maggio. Questo è uno dei grandi eventi per i collezionisti e gli amanti della musica. L’evento si svolge nel Estacó del Nord. La fermata della metro più vicina è “Arc de Triomf (L1)”, l’orario d’apertura: 10-21h (Sabato) e 11-20h (Domenica).Il Prezzo dell’entrata è di 6 €.

Dal 11 al 13 maggio si correrà a il Gran Premio di Spagna di Formula 1.
Si correrà nel Circuit de Catalunya: Montmeló. I biglietti costano tra i 50 ei 450 euro, a seconda del giorno e dei posti a sedere.

Bruce Springsteen in concerto il 17 e 18 maggio.
Bruce Springsteen farà 2 spettacoli a Barcellona all’interno del suo nuovo tour “Wrecking Ball World Tour 2012”, Il nuovo tour con la E Street band. I biglietti sono ufficialmente esauriti, ma si possono ancora trovare comprandoli da qualche agenzia specializzata nella rivendita di biglietti. I concerti si svolgeranno allo Stadio Olimpico Lluís Companys Giovedì 17 e Venerdì 18 alle 21.Prezzo biglietti: da 75 €.

Il San Miguel Primavera Sound 2012 quest’anno si svolgerà tra il 30 di maggio e il 3 di giugno. É tutto pronto per la nuova edizione del San Miguel Primavera Sound, un importante festival che unisce nuovi musicisti e gruppi emergenti, con nomi più conosciuti della scena musicale. Prezzo dei biglietti da 80 euro.

Le occasioni di svago, durante questo mese di maggio, non mancano di certo in città. I fortunati, che hanno prenotato i soggiorni studio in questo periodo, non si annoieranno di certo dopo i corsi di spagnolo. E questi sono solo gli eventi più importanti e grandi, le manifestazioni minori sono ancora maggiori, e rendono Barcellona una delle città più divertenti del mondo.

Senza dubbio, Barcellona è una delle città più belle d’Europa e ha molto da offrire sia a chi vi abita sia a chi frequenta delle vacanze studio in Spagna. Quando pensiamo a Barcellona, subito ci saltano alla mente il mare, le sue spiagge, la sua architettura modernista (soprattutto quella di Gaudi con la Sagrada Familia, La Pedrera e Park Guell), l’atmosfera cosmopolita e la varietà culturale. Senza dimenticare, inoltre, che Barcellona è conosciuta nel mondo come una città che non dorme mai, in continuo movimento, con le sue notti infinite.

Ma Barcellona ha molto da offrire, anche attraverso attività meno comuni, ma ugualmente interessanti. Ecco una top 5 delle attività particolari da fare a Barcellona.

1. Barcellona Ice: Anche se inizia ad essere ogni giorno più popolare, ancora poche persone conoscono il Barcellona Ice, un bar fatto completamente di ghiaccio con sculture di artisti famosi, il tutto di fronte alla spiaggia. L’ingresso è di 15 € con consumazione inclusa. L’atmosfera da Polo Nord è garantita! C / Ramon Trias Fargas, 2. Metro: Ciutadella / Vila Olimpica.

2. Catalunya in miniatura: Si tratta di uno dei complessi turistico-culturale in miniatura più grande del mondo. Si possono conoscere i monumenti più importanti della Catalogna, dalla prospettiva di un uccello. Una forma diversa per scoprire Barcellona e le altre città catalane. Biglietti: € 12 e € 11 tariffa standard dai 13 a 35 anni. Catalunya en Miniatura – Torrelles de Llobregat

3. Ristoranti meno conosciuti: A Barcellona ci sono molti ristoranti dove si può pranzare o cenare veramente bene. Si tratta spesso di ritrovi autentici per Catalani, con pochi turisti. Un ristorante così è il Ton Chi, situato di fronte alla Pedrera.

4. Labirinto di Horta: giardini impressionanti con un labirinto che è apparso nel film “Profumo, storia di un assassino”. E ‘lontano dalla zona turistica, non ci sono molte persone che passavano di là. Assolutamente da non perdere! Passeig dels Castanyers, 1-17. Metro: L3 Mundet.

5. Bunker di Horta: situato nella parti alta di Barcellona, è un parco con un vecchio bunker della Guerra Civile con vista panoramica sulla città. Questo è il luogo ideale per un pic-nic, mentre vi godete le magnifiche vedute e la tranquillità. Carrer de Garriga i Roca, 1. Metro: Guinardó / Hospital de Sant Pau.

Spero di avervi dato qualche idea nuova per movimentare ulteriormente i vostri soggiorni studio in città.

Stavo sfogliando un giornale spagnolo, durante le mie vacanze studio, e mi sono capitati sott’occhio alcuni dati interessanti e curiosi che mettevano a confronto alcuni dati su tre paesi molto diversi tra loro: USA, Spagna e Etiopia.

Di seguito vi riporto i più interessanti.

In USA la popolazione obesa è pari al 30,5 % in Spagna le persone sovrappeso sono il 13 % in Etipoia solo il 4,5 %. Un dato che sicuramente non centra niente con il precedente ma forse si è il numero di Mc Donald’s presenti nei tre paesi: 12.804 negli Stati Uniti, 276 in Spagna e un tondissimo 0 in Etiopia.

Altri dati interessanti che aiutano in parte a comprendere questi tre paesi sono il numero di soldati: 1.366.000 in USA, 352 mila in Etiopia e solo 166 mila in Spagna. La Spagna vince la classifica per il maggior numero di donne in parlamento con il 22 % seguita dal 13 % degli USA e dal 2 % dell’Etiopia.

La Spagna inoltre “vince la classifica dei fumatori” con un 28 % di popolazione che fa uno di tabacco seguita da USA 17,5 % e Etiopia 9 %. Anche l’alcol è in cima ai pensieri e ai gusti degli spagnoli con 11,5 litri pro capita contro gli 8,3 americani e i 7 dell’Etiopia.

Gli USA battono sonoramente tutti in ambito accademica con 168 università nella top 500 delle più prestigiose università del mondo, seguita dalla Spagna con 9 e dall’Etiopia con uno sconsolante 0. I premi nobel sembrano essere in proporzione con il dato precedente, sono stati ben 270 in USA, 8 in Spagna e 0 in Etiopia.

I divorzi in Spagna sono il 75 % rispetto ai matrimoni in USA il 45 % in Etiopia il 45 %.

L’età media pro capite in Spagna è di ben 82 anni contro i 78 degli USA e solo i 56 dell’Etiopia.

Dopo questo triste dato concludo questo breve articolo su alcuni dati significativi di 3 paesi con la percentuale di persone che fumano marijuana. Sono il 12,5 della popolazione americana, il 7,5 della popolazione spagnola, i dati dell’Etiopia purtroppo in questa categoria non sono disponibili.

Certo non centrano molto con i corsi di inglese a Londra o con viaggi esotici, ma mi hanno incuriosito e mi hanno spinto a cercare gli stessi dati relativi all’Italia, i risultati a tratti mi hanno sorpreso.

Valencia si trova sulla costa mediterranea della Spagna. Si tratta di una città fiorente con una architettura luminosa e gloriosa, sia storica che moderna, una meta ideale per delle vacanze studio. Di seguito troverete 10 motivi per visitare Valencia.

1. Il costo della vita nella città di Valencia è significativamente inferiore rispetto al costo della vita in una città italiana. Uscire per una birra in compagnia o per passare una serata richiede veramente uno sforzo economico minimo.

2. La Città delle Arti e delle Scienze ospita il più grande acquario d’Europa, un museo della scienza, un planetario e sale da concerto.E’ la seconda destinazione turistica più popolare in Spagna. Si sviluppa su 350 mila metri quadrati, si trova nel letto, ora asciutto, del fiume Turia.

3. Riflettendo l’intera gamma di architettura spagnola, Valencia è la patria di alcuni degli edifici più affascinanti della Spagna. La varietà di architettura include palazzi barocchi, come il castello gotico di seta, la cripta visigota e magnifici mercati modernisti.

4. Alcuni luoghi meravigliosi da visitare: Cattedrale di San Pedro, Santa Maria e El Miguelete.

5. A Valencia la vita notturna è vivace e continua per tutta la notte. La vita notturna offre opportunità per tutti i gusti. Da visitare assolutamente il barrio del Carmen, un quartiere straripante di bar e locali.

6.  A Valencia potrete gustare l’autentica paella Valenciana, la troverete in quasi tutti i ristoranti, inoltre è possibile mangiare dell’ottima paella in alcuni chioschetti sparsi per la città. Il più famoso si trova dietro il mercato centrale.

7. Potrete godervi le partite del Levante e del Valencia, due squadre che militano nella liga spagnola. Il Valencia in particolare gioca nel nuovo stadio ed è, dopo il Real e Il Barca, una delle squadre più forti di Spagna.

8. Valencia ha anche molto da offrire ai giocatori di golf, con i suoi due campi: Campo de Golf El Saler e il Golf Club Scorpion.

9Las Fallas è la festa più famosa di Valencia e tra le feste più importanti della Spagna. Spettacoli pirotecnici carri allegorici e tanta festa sconvolgeranno la città per una settimana.

10. Trasporti a Valencia sono molto confortevoli ed efficienti. Gli studenti, durante i loro soggiorni studio, possono utilizzare i taxi, autobus e la metropolitana che collega tutta la città.

Nel 1929, in occasione della World Exposition di Barcellona, sul Montjuic furono costruiti vari edifici in rappresentanza delle nazioni partecipanti alla fiera. Il Montjuic è un colle vicino al mare, lungo il confine sud di Barcellona. Una meta imperdibile durante i soggiorni studio, soprattutto nei periodi caldi dell’anno.

La città catalana ha investito 25 milioni di dollari per questa fiera mondiale, per rendere l’evento indimenticabile e per far vedere il suo volto più grandioso al mondo. Alcuni di questi edifici–monumenti sono stati lasciati in disuso e poi abbattuti, altri, invece, sono ancora in buono stato e sono tra le attrazioni di sicuro interesse di Barcellona. Un totale di 29 nazioni hanno preso parte con i propri padiglioni alla fiera. Vi parteciparono inoltre alcune delle più grandi compagnie del tempo, il totale fu di più di mille opere in mostra.

L’ingresso alla mostra, in quel momento, avveniva attraverso Plaza España, tra le torri veneziane. Il punto di riferimento della mostra era il Palau Nacional. Si trova alla fine di Avenida de la Reina Maria Cristina. Il Palau Nacional è di 5000 metri quadrati, con una sala da ballo in cui possono trovare spazio 20.000 persone.

Lo Stadio olimpico Lluís Companys, è stato costruito nel 1927, per concorrere all’asegnazione delle olimpiadi poi svoltesi ad Amsterdam. Per dimensioni, è il secondo stadio della città, dopo il Nou Camp. In questo stadio, durante l’estate, si svolgono numerose manifestazioni; durante la stagione calcistica è lo stadio di casa del RCD Español.

Il Poble Español è ancora molto frequenatato dai turisti. L’obiettivo era di costruire su 20.000 metri quadrati, gli edifici più belli e più caratteristici di tutte le regioni della Spagna e poter vedere insieme molte delle caratteristiche architettoniche delle varie parti della Spagna. Ad esempio, il cancello è una replica delle porte di Ávila. Un totale di 117 edifici, tra cui chiese, monasteri, un municipio, in rappresentazione della cultura e dell’architettura Spagnola.

Montjuic è facilmente raggiungibile durante le vacanze studio a Barcellona, sia da Plaza Espana, che da una teleferica che parte dalla Barceloneta e sale direttamente fino alla cima del colle.