Spesso vi sarà capitato di dover definire il vostro livello di conoscenza linguistica in inglese o altre lingue e non sapere come dare una risposta “ufficiale”. Per esempio, se voleste prenotare delle vacanze studio per la preparazione di esami quali il TOEFL, IELTS, Cambridge, DELF o DELE, vi verrebbe richiesto un livello minimo pari al B1 o B2 in base alla scuola di lingua scelta.

Il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle Lingue (QCER) si sviluppò tra il 1989 ed il 1996 attraverso un’approfondita ricerca di diversi gruppi di lavoro, i cui risultati furono consolidati dal Consolato Europeo per applicare uno standard a tutti gli esami di lingue europee. 

I livelli di riferimento del QCER sono quindi sei e sono ormai utilizzati dalla maggior parte degli enti  di certificazioni delle varie lingue europee:

  • A1 – LIVELLO BASE: lo studente riesce a comprendere ed utilizzare espressioni e frasi molto semplici. Può presentarsi e proporre e rispondere a domande su dettagli personali (es: il suo nome, da dove viene, dove vive).
  • A2 – LIVELLO ELEMENTARE: lo studente capisce frasi ed espressioni comuni. Riesce ad utilizzare frasi routinarie e che richiedono uno scambio semplice e diretto su argomenti familiari. Può descrivere in termini semplici aspetti riguardanti la propria origine ed il proprio ambiente.
  • B1 – LIVELLO PRE-INTERMEDIO: lo studente riesce a capire i punti principali di una conversazione su aspetti familiari riguardo al lavoro, la scuola, gli hobby e la maggior parte delle situazioni. Puo’ creare testi semplici riguardo argomenti di suo interesse o personali. Puo’ descrivere eventi, sogni, speranze e ambizioni e spiegare le proprie opinioni.
  • B2 – LIVELLO INTERMEDIO: lo studente può capire le idee principali di un testo complesso su temi concreti o astratti e sviluppare discussioni tecniche riguardo la sua specializzazione. Le sue espressioni sono fluide e spontanee e permettono una interazione normale con i nativi della lingua.
  • C1 – LIVELLO POST-INTERMEDIO: lo studente capisce vari testi complessi e lunghi e si esprime con naturalezza. Può inoltre sviluppare testi chiari e dettagliati, anche per scopi professionali, che presentano una struttura ben costruita.
  • C2 – LIVELLO AVANZATO: lo studente sa esprimersi in maniera molto spontanea e comprende tutto ciò che legge o sente, anche le sfumature di significato più complesse.

Quindi, vi consigliamo di fare fede a questa suddivisione tra livelli per comunicare il vostro reale livello di conoscenza linguistica, in quanto quando vi iscriverete ai soggiorni studio all’estero effettuerete test di livello che si atterrano a questa suddivisione!

 

Alessandra Bonardi

Annunci

Se vi trovate a Barcellona per le vostre vacanze studio, non potrete di certo non passare dal magnifico Zoo nel Parco della Ciutadella.  Soprattutto quest’anno che celebrerà il suo 120° anniversario, dopo più di un centenario dalla sua apertura nel lontano 1892 durante il giorno della Mercèpatrona di Barcelona. I primi animali furono donati da collezioni private di signori della città e dei dintorni e attualmente consta di una delle collezioni più grandi di animali in Europa. Durante molti anni, dal 1966 al 2003, lo Zoo ha ospitato Fiocco di Neve, l’unico gorilla albino conosciuto al mondo.

Sin dall’inizio questo parco ha avuto fini educativi nei confronti dei propri cittadini. Attualmente, sostiene tre precisi obbiettivi: conservazione, ricerca ed educazione. E quest’anno per celebrare il suo 120° compleanno ha imbandito un concorso per stimolare i ricordi e la fantasia dei suoi visitatori con la fotografia: “Mural de les Històrias del Zoo de Barcelona, invitanto il pubblico maggiore d’età ad inviare le loro storie fotografiche per costruire un grande murales di fotografie che riportino alla memoria l’evoluzione di questo bellissimo spazio della capitale catalana. I visitatori potranno quindi inviare le foto dei loro momenti all zoo, sia del passato che del presente, sia con strumenti fotografici semplici che professionali. Ogni partecipante potrà inviare entro il 5 agosto fino a 4 fotografie per ognuno dei seguenti periodi storici: dal 1888 al 1936, dal 1936 al 1956, dal 1956 al 1992 e dal 1992 al 2012.
Tutte le foto faranno parte di un enorme murales installato all’interno del giardino zoologico ed il 24 settembre 2012, giorno della Mercè, sarà la grande festa.

Le quattro foto più votate dagli utenti tra tutte quelle pubblicate sul sito web del concorso riceveranno il pack dei prodotti di merchandising dello Zoo e la tessera annuale del Club Zoo, che offre alle famiglie ed a tutti coloro che amano gli animali e la natura una scelta esclusiva per il tempo libero nel cuore della città di Barcellona.

Se quindi sarete in zona nelle prossime settimane per le vostre vacanze o i vostri soggiorni studio, vi consiglio di passare allo Zoo e scattare le vostre migliori fotografie!

Alessandra Bonardi

La giornata del 4 luglio si celebra la Festa dell’Indipendenza degli Stati Uniti. Questa è una delle celebrazioni più spettacolari di tutto il paese, questa estate se state facendo le vacanze studio USA, sapete benissimo di cosa stò parlando.

Dal momento che i padri fondatori hanno firmato la Dichiarazione d’Indipendenza il 4 luglio 1776, la data è sempre stata riconosciuto come il Giorno dell’Indipendenza degli Stati Uniti. Cosa è realmente accaduto il 4 luglio 1776? Le colonie hanno deciso di dichiarare l’indipendenza dalla Gran Bretagna. Attraverso un decreto è stato deciso che i coloni non erano più governata dai re d’Inghilterra. Le motivazioni principali erano le imposte elevate e la ferma volontà da parte delle colonie all’auto-determinazione. Questo è l’evento che si celebra ancora oggi, affermando il diritto alla libertà di non  sottostare al dominio di un’altra nazione, e quindi il dirittio all’autodeterminazione. Il modo di celebrare il 4 luglio non è cambiato molto nel corso degli anni. In un primo momento, durante il XVIII secolo sono stati organizzati barbecue, parate, picnic e fuochi d’artificio. Oggi hanno aggiunto alcune gare e concorsi, come quella di chi mangia più anguria più velocemente, o chi ingoia più hot dog.

A New York, da oltre un secolo, si svolge la “Nathan Contest Hot Dog“, la più grande gara del consumo di hot dog del mondo, e si svolge a Coney Island. Il vincitore vince 10.000 dollari, quindi non c’è da meravigliarsi che le persone si allenino per mesi per vincere. A detta di tutti, la tradizione è iniziata nel 4 luglio 1916 quando quattro immigrati gareggiato a livello locale “Famous Nathan” Coney Island per misurare la loro patriottismo in base a quanto velocemente sono riusciti a mangiare un hot dog. Quindi, se avete uno stomaco di ferro, fermatevia gareggiare durante i vostri soggiorni studio.

La cucina Catalana

06/07/2012

Una delle attrazioni di Barcellona meno conosciute, ma assolutamente di spicco durante le vacanze studio Spagna, è la buonissima cucina Catalana. La cucina catalana, spicca nella dieta mediterranea ed è principalmente caratterizzata da numerosi e rinomati dolci. Gli ingredienti arrivano dal mare e dai campi e sono la chiave fondamentale per il successo dei piatti popolari catalani.

La maggior parte di questi piatti sono rurali. Grazie alla sua lunghezza geografica la sua cucina può approfittare di una varietà di ingredienti nelle ricette, che comprendono i prodotti della montagna, della campagna e del mare, con olio d’oliva, lardo, aglio, cipolle, ortaggi, frutti di mare freschi, riso, verdure, erbe aromatiche e dolci assortiti.

La Catalogna ha quattro ristoranti presenti sulla guida Michelin a tre stelle a El Bulli di Ferran Adria a Cala Montjoi; Santi Santamaria di Can Fabes a Sant Celoni; Sant Pau, Carme Ruscalleda a Sant Pol de Mar.

La salsa è un complemento fondamentale in molti piatti della cucina catalana, e per secoli, queste ricette sono state accompagnate con maionese all’aglio, salsa, ratatouille.

A Girona il riso è rinomato, in combinazione con i prodotti provenienti dalle montagne come funghi, o combinazioni di pesci come la rana pescatrice cotta con frutti di mare, nasello, orata, branzino e crostacei come l’aragosta, o prodotti di terra come lumache o salsiccia combinate con diversi prodotti come i fagioli. Nella pasticceria la crema catalana è un must.

A Barcellona troviamo una cucina più cosmopolita, dominata da piatti preparati con verdure alla griglia, pane con pomodoro o panellets.

In Lleida, la gastronomia è varia e ricca, in particolare l’uso abbondante prodotti dell’orto e frutta, ed è una delle regioni produttrici di frutta più importanti della penisola. Pere, prugne, pesche, nettarine e mele fanno parte della sua cosiddetta cucina di frutta.

Le carni più importanti della zona sono l’anatra, il coniglio, il pollo, il tacchino e soprattutto di maiale.

Tra i dolci svettano: patissets, macedonie di frutta, muffin e mele al forno ripieni di noci.

Infine, in Tarragona i piatti spesso contengono frutti di mare. Il xató, casseruola di pesce, il Esmarris zarzuelas o i frutti di mare sono solo alcuni dei loro piatti principali.

Questi piatti sono sempre in buona compagnia con un buon vino, magari in una terrazzina durante le vostre vacanze studio.

Durante le vostre prossime vacanze studio USA, potrete visitare al ground zero i nuovi edifici che stanno sorgendo in Lower Manhattan.

É stata completata, oggi a New York, la costruzione del primo grattacielo (torre 4) del nuovo World Trade Center (WTC), quasi undici anni dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre che hanno distrutto le Twin Towers e in cui hanno preso la vita 3.000 persone.

Silverstein, insieme a politici come il repubblicano Peter King, e quasi un centinaio di lavoratori che hanno partecipato alla costruzione, Lunedi hanno firmato i loro nomi sulla ultima trave della torre, che è stata firmata anche dal presidente americano Barack Obama nella sua ultima visita al precedentemente noto come “Ground Zero” di New York.

Il grattacielo progettato dall’architetto Fumihiko Maki, quando si aprirà ufficialmente alla fine del prossimo anno, avrà un totale di 72 piani, diventerà la prima torre ad essere completata nel nuovo World Trade Center, un complesso che sarà costituito da quattro torri.

La Torre 1, che lo scorso aprile è diventato l’edificio più alto di New York dopo aver superato un’icona come l’Empire State Building, una volta completato, alla fine del 2013 o l’inizio del 2014, raggiungerà l’altezza di 541 metri (1.776 piedi), una cifra simbolica perché segna l’anno dell’indipendenza degli Stati Uniti.

Silverstein, che si occupa di costruire le torri 2, 3 e 4, ha detto che quando edificio aprirà le sue porte  lo farà per tutti i newyorkesi non solo agli inquilini.

A causa di discrepanze tra l’Autorità Portuale e Silverstein, che per anni ha ritardato l’inizio della ricostruzione del “ground zero“, la posa dell’ultima trave della Torre 4 avviene a tre mesi dall’undicesimo anniversario dell’attacco terroristico.

L’edificio, situato di fronte al 11 settembre,  consiste di due grandi fonti situate esattamente nel buco dove sorgevano le Torri Gemelle, ospiterà la sede dell’Autorità Portuale e sarà caratterizzato da retail e uffici.

Gli edifici e i grattacieli da visitare durante i soggiorni studio a New York sono innumerevoli e questo comprensorio ne aggiunge altri 4, particolarmente rilevanti per il luogo in cui stanno sorgendo.

Classifica delle città più grandi del mondo, non tutte ideali per delle vacanze studio, ma sicuramente grandissime!

1. Tokyo, Giappone
Area metropolitana: 34 milioni di persone
Popolazione: 12,5 milioni
Tokyo è di gran lunga la più grande regione urbana del mondo. Nonostante le sue dimensioni e complessità, Tokyo ha un trasporto pubblico molto efficiente, che rappresenta quasi l’80 per cento di tutti gli spostamenti giornalieri in città.

2. Seoul, Corea del Sud
Area metropolitana: 23,9 milioni
Popolazione: 10,3 milioni
Seoul è cresciuta rapidamente dopo la guerra di Corea (1950-53). Oggi, quasi la metà della popolazione vive a Seoul e dintorni. Negli ultimi anni, Seoul ha modernizzato il sistema di trasporto della città e ha creato più spazi verdi pubblici.

3. Città del Messico, Messico
Area metropolitana: 22 milioni di persone
Popolazione: 8,7 milioni di persone
Città del Messico, ora, è dieci volte la dimensione del 1940. Ora, con quasi 22 milioni di abitanti nell’area metropolitana, Città del Messico genera quasi un quarto della ricchezza del paese. Tuttavia, con una popolazione in crescita solo del 0,99 per cento, il numero di pensionati è destinato a crescere rapidamente nei prossimi decenni.

4. New York, USA
Area metropolitana: 21,9 milioni
Popolazione: 8,2 milioni di persone
New York City, in particolare Manhattan, è un modello per bilanciare lo sviluppo denso, con buoni trasporti pubblici e il facile accesso agli spazi pubblici. Diversamente dagli altri Stati Uniti, a New York City, la maggior parte delle famiglie non possiede un’automobile

5. Mumbai, India
Area metropolitana: 21 milioni di persone
Popolazione: 13 milioni di persone
Mumbai, nota come Bombay fino a quando il nome fu cambiato ufficialmente nel 1995, è la città più densamente popolata del mondo. Attraverso alti tassi di natalità e il costante afflusso di immigrati, la popolazione di Mumbai è destinata a crescere di un quinto nei prossimi dieci anni.

6. Sao Paulo, Brasile
Area metropolitana: 19,6 milioni
Città: 11 milioni
Sao Paulo è la sesta più grande metropoli del mondo. E’ la più ricca città del Brasile e il centro finanziario più importante in America Latina. La povertà e la criminalità, tuttavia, restano un problema. Una media di 6.000 persone vengono uccise ogni anno.

Tra queste mega-metropoli, sicuramente è New York la città che ospita ogni anno più studenti durante i loro soggiorni studio ad imapare l’inglese.

La Sagrada Familia

21/06/2012

La Sagrada Familia è una delle opere più famose dell’artista Gaudì a Barcellona, imperdibile durante le vacanze studio. Si tratta di una Basilica gigante in costruzione dal 1882 (non è un errore di battitura!) e che dovrebbe essere completata tra i 30 e gli 80 anni (tempo di esecuzione varia a seconda delle diverse fonti).

Molte polemiche circondano la costruzione della Sagrada Familia. Secondo molti, i nuovi materiali da costruzione che vengono utilizzati oggi, Gaudí stesso non li avrebbe utilizzati.

Quando si visita l’edificio una delle prime impressioni riguardano il contrasto nel colore delle pietre tra la facciata anteriore dell’opera e la parte posteriore dell’edificio. Anche lo stile attuale della costruzione sembra un po’ diverso rispetto allo stile originale dell’opera.

Gaudí ha svolto un ruolo attivo nel dirigere la costruzione della Sagrada Familia fino alla sua morte nel 1926. Era solito chiedere molte volte che i lavori venissero modificati e adattati fino a che non erano esattamente quello che aveva in mente. Tuttavia oggi, a causa della natura dei progetti esistenti, il suo lavoro è in parte aperta all’interpretazione. L’interpretazione dei disegni originali da parte di architetti di oggi è particolarmente impegnativa, perché le pietre da costruzione effettivamente sono di forma irregolare.

L’edificio è ancora in piena costruzione quindi preparatevi a vedere un sacco di lavori in corso quando visiterete la chiesa più famosa di Spagna. Ma questo in sé è interessante, soprattutto se si visita il museo all’interno dell’edificio.

Indipendentemente da tutte le polemiche, la Sagrada Familia è un edificio davvero magnifico e assolutamente da vedere quando si visita la città di Barcellona. Una tappa da sempre molto gettonata dagli studenti durante i loro soggiorni studio.

Informazioni utili: La Sagrada Familia

Indirizzo: Calle Mallorca, 401 – 08013 Barcelona,

Orario di apertura: da Ottobre a Marzo: 09:00 – 18:00 / da Aprile a Settembre: 09:00 – 20:00;

25 e 26 Dicembre, 01 Gennaio e 06 Gennaio: 09:00 – 14:00.

I pub di Dublino

30/05/2012

I Pub di Dublino rappresentano un pezzo della cultura irlandese. Sono famosi nella letteratura, tra i politici, celebrità e soprattutto tra la gente di Dublino. Molti studenti visiteranno la città con le vacanze studio quest’estate, e troveranno ad aspettarli un migliaio di autentici pub irlandesi. Infatti, se siete maggiorenni, dovete sapere che una visita a Dublino non è completa senza una visita in un pub e bere una pinta di birra.

Uno dei pub più popolari è il Temple Bar nel quartiere omonimo. La zona ha molti bar che offrono serate di musica dal vivo, alcune sere i locali sono talmente pieni che sia musicisti che clienti sono costretti ad “invadere” anche la strada davanti al locale.

Se ti piace la musica tradizionale irlandese, devi visitare l’O’Donoghue’s. Questo pub è stato fondato nel 1789 e proprio qui, il famoso gruppo folk irlandese  The Dubliner’s era solito suonare. Un altro pub leggendario è il The Brazen Head, si dice che sia il più antico della città, infatti è stato fondato addirittura nel 1198. In questo pub si può ascoltare buona musica irlandese, inoltre ha il pregio di trovarsi molto vicino alla Cattedrale anglicana di Christchurch sulle rive del fiume Liffey.

Un altro locale interessante è il Lounge Dawson in Dawson Street, è il più piccolo pub in città, ma molto buono. Anche se la zona in cui si trova è abbastanza elegante, questo pub non lo è. The Stag’s Head si trova vicino a Grafton Street, un pub con una clientela molto varia. I fine settimana è pieno e c’è musica dal vivo, si dice che sia un buon posto per le ragazze che desiderano trovare il fidanzato. L’ultima aggiunta è Mulligan, che si trova sulla Poolbeg Street, è un tipico pub irlandese è conosciuto perchè Jame Joyce era uno dei suoi clienti abituali.

Ricordate che i pub di Dublino sono molto informali e accoglienti, non vi sono particolari regole di comportamento, ma se fumate all’interno dei locali sarete gentilmente cacciati! I motivi realmente importanti per visitare Dublino con dei soggiorni studio, sappiamo tutti, sono tantissimi: dalla storia, all’arte, all’apprendimento della lingua, ma anche un motivo minore, come la cultura del pub, ha il suo fascino.

Dopo Londra ed Edimburgo, Manchester è la terza città più visitata nel Regno Unito, e offre divertimenti e attrazioni per tutti i gusti e i budget. Anche le vacanze studio in città sono molto apprezzate dagli studenti. Inoltre, la città, ha molto da offrire anche nei suoi dintorni.
Alcuni dei più bei paesaggi della Gran Bretagna, infatti, sono alle porte di Manchester.

Healey Dell Nature Reserve, situato alla periferia di Rochdale, è un santuario per la fauna selvatica, un luogo ricco di storia archeologica, con una ferrovia ottocentesca in disuso, ora utilizzata come sentiero nella natura. Un alto viadotto offre una vista emozionante sia sulla natura che sulle centrali elettriche in disuso nate in piena rivoluzione industriale.

Le Cascate mozzafiato lungo il fiume Spodden rimangono a ricordare la forza dell’acqua che ha permesso a tantissime attività economiche dello scorso secolo di prosperare e di far diventare Manchester un polo industriale a livello europeo. Medlock Valley, con i suoi edifici splendidamente restaurati, offre la possibilità di vedere i complessi industriali dell’epoca ormai chiusi.

Hollingworth Lake Country Park e Visitor Centre è un altro bellissimo luogo, situato in una posizione comoda che consente di spostarsi tra le luci della città e i grandi spazi aperti delle Pennines in pochissimo tempo. Una serie di sentieri naturalistici vi permetterà di esplorare le belle brughiere. Le visite guidate offrono l’opportunità per i visitatori di tutte le età di godere dei percorsi a piedi o in bici. Gli amanti della natura ameranno l’enorme varietà di fauna del Lago Hollingworth. Il lago, inoltre, è il paradiso dei pescatori. Pesci grossi tra cui: orate, carpe, tinche e pesci persico possono essere catturati dopo aver conseguito un permesso di pesca nel Centro Visitatori.

Dopo una giornata di relax in campagna, i visitatori potranno ritornare nel centro della città in pochissimo tempo per godersi Manchester di notte. In città i pub e i ristoranti non mancano di certo, le occasioni di gustarvi una buona birra neanche, La città, soprattutto nel periodo estivo è ricca di eventi culturali che potranno intrattenervi quasi ogni sera. Naturalmente dopo i verdi prati fuori Manchester è d’obbligo far visita ai verdi campi dentro Manchester, mi riferisco agli stadi dello United e del City, due grandi squadre di football della città.

La vacanze studio Londra sono sicuramente fantastiche, ma visitare Manchester è sicuramente altrettanto interessante, oltre che meno costoso.

Se è presto per parlare di vacanze studio durante i mondiali di calcio del 2014, figuriamoci per le olimpiadi del 2016, ma cominciano a trapelare le prime notizie su questa olimpiade di Rio De Janeiro.

Mentre gli appassionati di calcio sudamericani si preparano emotivamente per la Coppa del Mondo di calcio che si svolgerà in Brasile nel 2014, e ancor prima che passi l’edizione di Londra del 2012, la città di Rio de Janeiro si sta impegnando a fondo per prepararsi ia Giochi Olimpici di Rio 2016.

Rio ha davanti un sacco di competizioni ed eventi internazionali di fronte a se, e a quanto pare si stà preparando come dovrebbe. In particolare vediamo come si stà preparando il Villaggio Olimpico per i Giochi Olimpici del 2016, che devranno svolgersi tra Venerdì 5 e Domenica 21 agosto 2016.

Ci saranno 5 differenti “villaggi” che ospiteranno gli atleti saranno ispirati alla flora e alla fauna delle foreste pluviali del Brasile. Gli edifici sono stati creati appositamente per l’occasione, vi saranno corsie speciali e trasporti esclusivi per gli atleti verso le varie sedi.

Gli atleti (in che gareggeranno in 35 diverse discipline, tra cui anche il beach volley presso le spiagge di Copacabana, uno dei suoi luoghi di origine) disporranno di internet wireless, TV via cavo e appartamenti ammobiliati a 10, 15 o 25 minuti dalle sedi dei giochi.

Circondato da un paradiso di bellezze naturali con il lago Jacarepagua e le montagne del Parco Nazionale di Pedra Branca, il Villaggio Olimpico avrà anche una spiaggia privata per gli atleti. La spiaggia avrà un sito online dove si troveranno tutte le informazioni sulle gare e le manifestazioni, e anche un palco per spettacoli dal vivo.

Lo stesso sito internet ufficiale di Rio 2016 ha alcune buone immagini che spiegano i piani per il Villaggio Olimpico. Cliccando si possono vedere le stutture generali ma anche i dettagli e riferimenti.

Una delle società incaricate alla costruzione di quello che sarà il Parco Olimpico di Rio de Janeiro nel 2016 (dicono che sarà “il miglior Villaggio Olimpico costruito”) è la britannica AECOM, che prende parte anche alla ricostruzione del nuovo World Trade Center di New York.

Questa volta, vista la oggettiva lontananza temporale dell’avenimento, non vi consiglio di preparare le valige e partire per i soggiorni studio, per lo meno per altri 3 anni.