Quest’estate, durante i corsi di inglese a Londra, potrebbe avvicinarsi a voi qualche turista per chiedervi come raggiungere Cassius Clay Station, o se la stazione della metro più vicina è Roger Federer station; non è uno scherzo.

In questi giorni Londra sta pensando, in concomitanza con le XXXIII olimpiadi, di intitolare le fermate della metro agli atleti che hanno reso grande questa manifestazione durante l’ultimo secolo. I grandi nomi sono presenti tutti e, naturalmente, non mancano quelli di nostri conterranei.

Mancano ormai pochissimi mesi all’evento dell’anno e Londra stà pensando di rendere un’ulteriore omaggio a queste olimpiadi intitolando le 361 stazioni della metro ad altrettanti eroi sportivi che hanno partecipato alle olimpiadi moderne.

Sembra che ogni linea abbia associato uno o più sport, i nomi sono tanti e non mancano di certo i più importanti. Alcuni degli sportivi più noti presenti sono: Kobe Bryant, Roger Federer, Magic Johnson, Rafa Nadal, Phelps e Bolt.

Le stazioni maggiori sono state riservate a sportivi che hanno vinto molte medaglie d’oro, alcuni dei quali in piena attività come Phelps, Bolt. Al corridore americano è stata intitolata Victoria Station che oltre ad essere una delle stazioni della metro più grandi è anche anche una stazione dei treni principale.

Le due stazioni più vicine al parco olimpico, Stratford e Stratford International, sono state intitolate rispettivamente a Michael Phelps e Cassius Clay. Il primo è, nonostante l’età, detentore di ben 156 medaglie olimpiche, di cui 14 d’oro. Cassius Clay, invece, vinse la medaglia d’oro di pugilato a Roma nel 1960 prima di cambiare il proprio nome in Muhammad Alì.

Gli atleti italiani presenti sulla mappa sono: Dorando Pietri, Pietro Mennea, i fratelli Abbagnale, Paolo Bettini, Paola Pezzo, Edoardo Mangiarotti.

Dorando Pietri nel 1908 proprio a Londra taglio il traguardo per primo nella maratone, ma fu scuolificato perchè taglio il traguardo sorretto dai giudici che lo avevano soccorso a pochi metri dal traguardo. Pietro Mennea fu un velocista italiano, oro olimpico, che detenne il record mondiae sui 200 metri piani dal 1979 al 1996, attualmente ancora record europeo. Gli altri atleti italiani sono: I fratelli Abbagnale vinsero 2 ori olimpici nel canottaggio, Paolo Bettini oro olimpico nel ciclismo in linea, Paola Pezzo due volte oro olimpico nella mountain bike, Edoardo Mangiarotti fu 6 volte oro olimpico nella scherma.

Durante le vostre vacanze studio Londra, quest’estate, per andare a lezione potreste dover salire a Pietro Mennea e scendere a Phelps station.

Durante ogni estate, quando le scuole italie sono chiuse, migliaia di studenti partono verso l’Inghilterra per frequentare corsi di inglese a Londra e migliorare le proprie conoscenze linguistiche.

Quest’estate però, la già caotica Londra, ospiterà le XXX Olimpiadi dell’era moderna. Questo evento straordinario e affascinante si svolgerà tra la fine di luglio e l’inizio di agosto, in un periodo di altissima stagione per le vacanze studio. Tralasciando i moltissimi vantaggi che le olimpiadi porterebbero alle vostre vacanze studio, dalle manifestazioni sportive agli spettacoli ed eventi legati, i disagi rischiano di essere altrettanti.I problemi per chi parte per una soggiorno studio a Londra nel periodo tra la fine di luglio e la metà di agosto potrebbero essere notevoli.

Per cominciare, le difficoltà potrebbero iniziare all’atto della scelta dell’alloggio. La disponibilità di appartamenti per studenti in città, durante quel periodo, è già limitatissima. Le residenze studentesche saranno, in parte, occupate dalle forze dell’ordine, in città per i giochi. Anche questa opzione è già oggi quasi esaurita e le strutture rimaste sono numericamente molto inferirori rispetto agli anni scorsi.

Le scelta migliore, in generale, ma soprattutto in quest’estate di giochi olimpici è l’alloggio in famiglia. Questo tipo di alloggio per sua natura non risentirà delle olimpiadi.

Purtroppo, però, i disagi non finiscono all’atto della prenotazione. Durante la manifestazione la mobilità in città sarà modificata, e intere aree potrebbero subire delle variazioni ed essere interdette per delle ore o per intere giornate.

A Londra, oltre agli atleti e agli organizzatori, arriveranno tantissimi turisti, più di quelli che ogni anno raggiungono la città. Questo renderà la visita ai monumenti, ai musei e ai principali luoghi di interesse ancora più complicata del solito.

Se volete partire per Londra vi consiglio di, prenotare il prima possibile, per evitare l’esaurimento dei posti, di informarvi bene sul programma dei Giochi olimpici e sulle sue conseguenze da un punto di vista logistico.

Se, invece, non volete rinunciare alle vacanze studio Inghilterra ma siete aperti anche a località alternative alla capitale Inglese, non evrete che l’imbarazzo della scelta. Nella zona nord dell’Inghilterra vi aspettano Manchester e Liverpool con tutto il loro fascino. Sulla costa invece sono molte le località che offrono corsi di inglese e che vi permetteranno di poter passare le vacanze immersi nella tranquillità e lontani dal traffico e dallo stress.