Quando si stanno pianificano le vacanze studio, oltre alla scelta del luogo verso cui partire, bisogna decidere anche quando partire. Il clima può influire non poco sulle attività che si desidera svolgere e sulla qualità della vacanza. Questa regola non è valida solo per le vacanze al mare o in montagna,  vale anche per le vacanze in città, e New York e la città, più città di tutte.

Il clima di New York è formato da quattro stagioni ben distinte. La stagione più fredda dell’anno è l’inverno. L’inverno a New York inizia a dicembre e dura fino alla fine di marzo, ma è possibile che si possa vedere la neve in qualsiasi momento tra ottobre a maggio. La temperatura media in città durante l’inverno varia tra 3 e 4 gradi. Non vedrete molta pioggia, ma vedrete un sacco di neve. Durante un inverno tipico, New York riceve tra il 70 e 130cm di neve.

In una giornata tipicamente primaverile, le temperature variano tra i 7 e i 20 gradi. Il cambio di stagione tra l’inverno e la primavera spesso è repentino e velocissimo. Le notti sono fresche, e la pioggia abbondante. Le precipitazioni medie mensili da marzo a maggio sono di solito tra i 7 e gli 8 cm.

Il clima in estate è esattamente l’opposto di quello invernale. A New York, l’Oceano Atlantico ha un forte impatto sul clima e le giornate d’estate possono essere molto calde e molto umide. Anche i grandi laghi a nord dello stato contribuiscono a far aumentare l’umidità. La temperatura media tra giugno e agosto varia tra i 16 ei 30 gradi.

In autunno le temperature cominciano a scendere, le foglie cadono dagli alberi e la città si prepara per un nuovo inverno. L’autunno non è particolarmente freddo, la temperatura media, infatti, varia tra i 5 ei 10 gradi.

La città, durante il periodo natalizio, è semplicemente magica, se poi alle luci si unisce la neve diventa impareggiabile. Le stagioni più calde permettono di muoversi con molta maggior facilità e danno la possibilità di godersi fino in fondo le strade della città. La scelta del periodo è legata, come sempre ai gusti personali e alle attività che si vogliono svolgere durante le vacanze studio USA.

Annunci

Wall Street è una arteria viaria molto importante della città di Manhattan. Questa strada è famosa perchè ospita la sede permanente della borsa di New York (la New York Stock Exchange o NYSE). Prima di questa crisi finanziaria erano moltissimi i professionisti che partecipavano a dei soggiorni studio per imparare l’inglese con il sogno, un giorno, di lavorare proprio a Wall Street.

Il nome della strada deriva dal muro fatto erigere dalla compagnia delle indie a protezione dei propri affarinel tardo 1600. Alla fine della via i commercianti erano soliti fare degli affari sotto un platano americano.  Da questo gruppo di commercianti, che poi formalizzarono la loro associazione, nacque la borsa di New York.

l New York Stock Exchange, chiamata comunemente Wall Street è oggi la borsa valori più importante del mondo. In questa borsa sono quotate tutte le più grandi compagnie del mondo. Da sempre Wall street si è dimostrata molto restia ai controlli e alle ingerenze da parte del governo Americano. Sono in moltissimi a imputare alla finanza e in particolare alla borsa di New York l’inizio della crisi economica che stà mettendo in ginocchio l’occidente.

Nonostante la borsa si trovi al centro di Manhattan le multinazionali provengono da tutto il mondo e gli aperatori di borsa in parte sono di New York in parte sono pendolari che vengono dalle zone residenziali, spesso di lusso, fuori città.

Wall Street, e il suo spirito, sono stati spesso criticati e in due occasioni hanno ispirato altrettanti film. Nel 1987 usciva uno dei film più belli di sempre, il titolo era proprio Wall Street. Oliver Stone in un film di culto racconta la borsa di New York e i suoi “squali” durante gli anni 80, il decennio Reganiano. Ne esce un’immagine cinica e di attaccamento al denaro che in molti riconoscono come reale.

Nel 2010 il clima è cambiato, la borsa è accusata di aver provocato la più profonda crisi economica che l’occidente ricordi, e il secondo film di Oliver Stone rispecchia tutte le differenze tra la Wall Street anni 80 e quella di oggi.

Vista la sua posizione nel cuore della grande mela Wall Street e la sua borsa sono una delle mete a cui uno studente durante le vacanze studio difficilmente rinuncia.