Malta folklorica

20/09/2012

Malta è stata da sempre un crogiolo di culture, un misto tra quella italiana e quella britannica, le quali hanno lasciato importanti testimonianze che vale la pena conoscere durante una vacanza studio sull’Isola.

A livello linguistico, l’uso dell’Italiano nell’isola è diminuito notevolmente nel passato a causa dell’influenza inglese e di una politica anti-italiana, che ha portato l’Inglese ad essere la lingua ufficiale nelle scuole, assieme al maltese, nel 1934. Negli anni venti un gruppo di intellettuali fondò il movimento Il-Għaqda tal-Malti, con l’obiettivo di far stabilire e crescere il maltese come lingua nazionale. La lingua dell’isola è l’unica lingua di origine semitica in Europa e solo una parte della popolazione la parla correntemente.

Sull’isola, ad ogni modo, rimane molto evidente la traccia lasciata dalla Gran Bretagna. La lingua inglese e la guida a sinistra, come nel Regno Unito, sono forse gli esempi più evidenti. Tra le tradizioni anglo-maltesi rimane viva quella del tè alle cinque, cliché e tradizione tipica della Gran Bretagna.

A livello gastronomico, l’indipendenza dalla madre patria nel 1964 ha significato una svolta importante. La cucina maltese contemporanea sta ritrovando e ricercando la matrice mediterranea, con un aumento del consumo di olio di oliva anziché del burro inglese.

Tra i piatti da provare si consigliano il Lampuki Pie (torta di pesce), Bragioli (olive di manzo), Kapounata (versione maltese del Ratatouille), la famosa zuppa della vedova, che include un piccolo pezzo di Ġbejniet (formaggio di pecora o capra), e il Bigilla, un paté di fagioli e aglio. Tra gli snack si consigliano gli ‘ħobż biż-żejt’, fette di pane imbevute d’olio e pomodoro, e arricchite con tonno, capperi, aglio e cipolla, o i pastizzi, pezzetti di pasta sfoglia ripiena di ricotta o purè di piselli. Tra i dolci maltesi si trovano i cannoli, molto simili a quelli siciliani, e gli Ħelwa tat-Tork, miscela di mandorle tritate simili ai pasticcini arabi.

A livello architettonico, a Malta si possono visitare interessanti monumenti del sedicesimo secolo, come il Grandmaster’s Palace, la Sacra Infermeria e l’edificio di stile barocco risalente al 1570, sede attuale del National Museum of Fine arts.

A livello musicale il għanja tal-fatt, cioè “il canto del fatto” tipico della musica Għana è un componente importante del folclore locale, di cui Tal Fjuri (Dei fiori) è considerato un esponente particolare. Il cantautore Walter Micallef, col suo sestetto, è invece attualmente l’artista più noto per il canto in maltese.

Tradizione, cucina, storia e lingua: tutto concentrato in una vacanza studio sull’isola di Malta!

Durante l’estate tutti (o quasi) abbiamo bisogno del mare, del sole e dei tramonti  in spiaggia per rilassarci e dimenticare la routine quotidiana. Per molti studenti però, questa stagione e’ la più adatta per affrontare le proprie lacune linguistiche e per programmare quindi di migliorare il proprio inglese con vacanze studio all’ estero.

Malta per noi italiani e’ una buona soluzione data la vicinanza e vista la sua peculiarità di isola del Mar Mediterraneo in cui la lingua co-officiale e’ l’inglese!

Per questo motivo, moltissimi ragazzi scelgono questa meta per le loro vacanze studio durante i mesi estivi e questo rende le isole (Malta, Gozo e Comino, le isole abitate dell’arcipelago) molto animate soprattutto durante luglio ed agosto.  La vita notturna prevede moltissime proposte che vanno dai bar in cui andare a prendere una birra prima o dopo cena, sino a discoteche che ospitano i maggiori dj al mondo! La maggior parte della vita notturna di Malta si concentra a Paceville, un quartiere di St. Julians in cui troverete vari club in cui ballare fino al mattino. Avrete grande scelta tra vari generi musicali: salsa, house, elettronica e tecno, rock, ecc per ballare fino alle 5 del mattino! Tra le varie discoteche, vi consiglio Axis, la più grande dell’isola di Malta la cui capacità raggiunge le 3.000 persone!

Per chi ama serate più tranquille, vi sono moltissime proposte tra ristoranti, bar, karaoke, locali con musica live e terrazze sul mare. Potrete anche passare una serata unica in barche adibite a locali notturni per godervi il mare anche la notte! 

Per quanto riguarda i mezzi di trasporto con cui potersi muovere anche di sera, a parte i taxi troverete una buona rete di autobus, minibus e taxi acquatici, e se sarete fortunati potrete essere trasportati dalla barca tradizionale maltese “dghajsa” che potrete trovare al Porto Grande, a Valletta, Seglea o Vittoriosa. L’isola di Gozo invece e’ collegata a Malta dai ferry “ro-ro” che possono trasportare sia persone che automobili e la cui corsa dura circa 30 minuti.

In caso affittiate una macchina o un motorino, ricordatevi che a Malta guidano a sinistra!

Se quindi state pensando di prenotare le vostre vacanze studio Malta con l’intento di rilassarvi anche tra mare e divertimento, non ne rimarrete di certo delusi!

Alessandra Bonardi

 

Se volete imparare l’inglese questa estate, ma non vi piace il clima inglese, la vostra destinazione è Malta. Con le vacanze studio  Malta sarete in grado di studiare e migliorare il vostro inglese mentre vi godete un ambiente caldo, divertente e giovane.

Malta è un’isola del Mediterraneo e molti di noi sanno che cosa vuol dire: sole, luce, spiaggia e divertimento. Non è necessario rinunciare alle cose buone che l’estate offre per imparare l’inglese.
Malta è diventata famosa tra i giovani italiani per i corsi di lingua e i divertimenti balneari, ma Malta nasconde anche una grande cultura. Non dimentichiamo che Valletta, la capitale, è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Valletta è una visita abbligata, in particolare la Cattedrale di San Giovanni; l’attuale sede del Parlamento, originariamente era il palazzo del Gran Maestro e il Museum of Fine Arts. Se cerchi la pace, a volte necessaria per studiare dopo i corsi di inglese a Malta, visita Mdina, l’antica capitale. Questa città è conosciuta come la Città del Silenzio, in quanto le strade sono molto tranquille. Un’altra città da visitare a Malta è Rabat, vicino a Mdina. A Rabat si possono visitare le catacombe di St. Paul e S. Agata.

Quando scende la notte, Malta non dorme e inizia il divertimento. In particolare la zona di Paceville e St. Julians sono conosciute per il numero di locali, bar, pub e discoteche aperte fino all’alba. Il Popeye Village è un parco a tema divertente in cui trascorrere una giornata lontano dalle spiagge. Tornerete bambini e passerete una giornata scuramente unica. Il surf, il wind surf e il kite surf sono sport acquatici molto aprezzati sull’isola, inoltre vi sono moltissime zone ideali per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling.

Durante l’estate non mancano i voli, anche low cost, che da tutta italia portano sull’isola, naturalmente esiste anche l’opzione traghetto per i più vicini. Malta è la meta ideale per chi cerca soggiorni linguistici non eccessivamente lontani e costosi che uniscano tutte le attrazioni più tipicamente estive e una corso di lingua serio e professionale. Non vi resta che prenotare e aspettare che arrivino le tanto sognate.