Se pensate che i nostri vicini tedeschi siano un popolo incolto, vi sbagliate in pieno. A loro dobbiamo quasi 500 anni di sviluppo culturale in Europa, dal momento che sono stati proprio i grandi pensatori, filosofi e filologi tedeschi che hanno segnato la cultura occidentale negli ultimi secoli. Dall’invenzione della stampa in poi, la Germania è stata il punto di riferimento culturale del mondo occidentale e non solo. Se state pensando che una vacanza studio in Germania è quello che fa per voi in questo momento, vi diamo tre buoni motivi in più per non pensarci due volte!

1. Un libro su dieci al mondo è pubblicato in tedesco

80 mila libri all’anno vengono pubblicati in Tedesco. Solo il Cinese e l’Inglese sono più rappresentati nel mondo editoriale e Monaco di Baviera è il secondo centro editoriale al mondo dopo New York. Siccome solo una piccola percentuale di libri in Tedesco viene tradotta in altre lingue (ad esempio solo il 10% in Coreano e Cinese, solo il 5% in Inglese), sapere leggere in Tedesco vi consentirà di potere leggere tutti questi titoli.

goethe

2. Nazioni che parlano Tedesco hanno una ricca tradizione culturale

Cittadini di nazioni che parlano Tedesco sono spesso caratterizzati come ‘poeti e filosofi’.

Johann Wolfgang von Goethe, Thomas Mann, Franz Kafka e Hermann Hesse sono solo alcuni dei nomi conosciuti internazionalmente per le loro opere. Il mondo della musica classica è legato ai nomi di Mozart, Bach, Beethoven, Strauss e Wagner e Vienna rimane un centro della musica a livello mondiale.

La filosofia e le scienze sarebbero molto più povere senza il contributo di coloro che parlano Tedesco. Kant, Marx, Hegel, Nietzsche, Freud, Jung e la lista continua senza parlare del numero di premi Nobel vinti da Tedeschi, Svizzeri e Austriaci.

La conoscenza del Tedesco vi consente di accedere alle opere di tutti questi luminari nella lingua originale nel quale vennero create e che riflette la cultura che le generò.

3. La Germania fornisce assistenza finanziaria a 60 mila scambi internazionali ogni anno

Il Deutscher Akademischer Austausch Dienst sponsorizza professori, scienziati, maestri e studenti per periodi di ricerca e studio all’estero. Circa il 40% sono stranieri che vengono sponsorizzati per partecipare a scambi culturali in Germania.

Insomma se vi interessa emigrare in Germania o andarci per un periodo breve per motivi di studio, vacanza o lavoro, la conoscenza del Tedesco vi aprirà moltissime porte! A quando le prossime  vacanze studio in Germania?!

Annunci

Monaco di Baviera è una cittadina tedesca situata nell’omonima ‘Land’, come si denominano le regioni tedesche. La cittadina, oltre ad essere nota per la celebre Oktoberfest, è una cittadina particolarmente ricca dal punto di vista culturale. Sicuramente durante la vostra vacanza studio avrete l’opportunità di combinare i due aspetti più classici di una vacanza studio: quello educativo e quello ludico. Di seguito, vi proponiamo una carrellata di musei bavaresi con sede a Monaco che varrebbe la pena vedere visto che siete in zona. Ce ne sono per tutti i gusti!

monaco_panorama

Deutsches Museum

Una breve guida al Museo della scienza e della tecnica più grande del mondo, fondato nel 1903. Da non perdere il primo telefono, il primo motore diesel, l’apparecchiatura che portò alla scoperta della fissione nucleare, il centro per le nuove tecnologie. 

 

Alte Pinakothek

La Vecchia Pinacoteca di Monaco, voluta da Re Ludwig I, è una della raccolte d’arte più prestigiose del mondo. Custodisce i capolavori della pittura dal Trecento al Settecento: Rubens, Leonardo, Giotto, Raffaello, Van Dyck, Dürer, Bruegel. 

 

Neue Pinakothek

La Nuova Pinacoteca di Monaco offre nelle sue 22 sale un’ampia panoramica della pittura (e scultura) europea dell’Ottocento. Ampio risalto è dato all’Impressionismo: Monet, Manet, Cézanne, Renoir, i Girasoli di Van Gogh. 

 

Pinakothek der Moderne

La Pinacoteca del Moderno si presenta come il più grande museo d’arte moderna e contemporanea della Germania. Pittura, scultura e design del XX e del XXI secolo: Beckmann, Kandinskij, Dalì, Picasso, Warhol, Boccioni, De Chirico. 

 

BMW Museum

Il museo della BMW, situato ai margini del Parco Olimpico, presenta in oltre 5.000 mq la storia ed i modelli che hanno reso celebre nel mondo la casa automobilista bavarese, nata nel 1916 come fabbrica di motori per aerei (il marchio BMW arriva nel 1917). 

 

Glyptothek

La Gliptoteca, inaugurata nel 1830 su progetto di Leo von Klenze, è una meta irrinunciabile per gli amanti della scultura greca e romana: tra i capolavori si segnalano l’Apollo di Tenea, le sculture del tempio di Aphaia, il Fauno Barberini e l’Alessandro Rondanini. 

 

NS-Dokumentationszentrum

Il Centro di documentazione sul Nazismo sarà inaugurato nel 2014 ma nel frattempo si consiglia una visita alla zona circostante, quartier generale del partito nazista fino al 1945. Un museo a cielo aperto tra la Königsplatz e il palazzo dove c’era l’ufficio di Hitler. 

 

Stadtmuseum

Il Museo Civico di Monaco mostra una panoramica della storia del capoluogo bavarese dalla fondazione ad oggi con esposizioni permanenti e temporanee, dipinti, fotografie, video, due modellini in legno e una sezione sul nazionalsocialismo. 

 

Ägyptisches Museum

Il Museo Egizio deve la sua origine al Duca Albrecht V di Baviera (1528-1579) che acquistò una serie di oggetti e reperti dell’Antico Egitto. Un impulso notevole venne dato da Ludwig I che ha permesso al museo di ritagliarsi un suo spazio tra le collezioni egizie.