Spesso vi sarà capitato di dover definire il vostro livello di conoscenza linguistica in inglese o altre lingue e non sapere come dare una risposta “ufficiale”. Per esempio, se voleste prenotare delle vacanze studio per la preparazione di esami quali il TOEFL, IELTS, Cambridge, DELF o DELE, vi verrebbe richiesto un livello minimo pari al B1 o B2 in base alla scuola di lingua scelta.

Il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle Lingue (QCER) si sviluppò tra il 1989 ed il 1996 attraverso un’approfondita ricerca di diversi gruppi di lavoro, i cui risultati furono consolidati dal Consolato Europeo per applicare uno standard a tutti gli esami di lingue europee. 

I livelli di riferimento del QCER sono quindi sei e sono ormai utilizzati dalla maggior parte degli enti  di certificazioni delle varie lingue europee:

  • A1 – LIVELLO BASE: lo studente riesce a comprendere ed utilizzare espressioni e frasi molto semplici. Può presentarsi e proporre e rispondere a domande su dettagli personali (es: il suo nome, da dove viene, dove vive).
  • A2 – LIVELLO ELEMENTARE: lo studente capisce frasi ed espressioni comuni. Riesce ad utilizzare frasi routinarie e che richiedono uno scambio semplice e diretto su argomenti familiari. Può descrivere in termini semplici aspetti riguardanti la propria origine ed il proprio ambiente.
  • B1 – LIVELLO PRE-INTERMEDIO: lo studente riesce a capire i punti principali di una conversazione su aspetti familiari riguardo al lavoro, la scuola, gli hobby e la maggior parte delle situazioni. Puo’ creare testi semplici riguardo argomenti di suo interesse o personali. Puo’ descrivere eventi, sogni, speranze e ambizioni e spiegare le proprie opinioni.
  • B2 – LIVELLO INTERMEDIO: lo studente può capire le idee principali di un testo complesso su temi concreti o astratti e sviluppare discussioni tecniche riguardo la sua specializzazione. Le sue espressioni sono fluide e spontanee e permettono una interazione normale con i nativi della lingua.
  • C1 – LIVELLO POST-INTERMEDIO: lo studente capisce vari testi complessi e lunghi e si esprime con naturalezza. Può inoltre sviluppare testi chiari e dettagliati, anche per scopi professionali, che presentano una struttura ben costruita.
  • C2 – LIVELLO AVANZATO: lo studente sa esprimersi in maniera molto spontanea e comprende tutto ciò che legge o sente, anche le sfumature di significato più complesse.

Quindi, vi consigliamo di fare fede a questa suddivisione tra livelli per comunicare il vostro reale livello di conoscenza linguistica, in quanto quando vi iscriverete ai soggiorni studio all’estero effettuerete test di livello che si atterrano a questa suddivisione!

 

Alessandra Bonardi

Annunci