Le stazioni della metro di Londra intitolate ai grandi atleti olimpici

07/04/2012

Quest’estate, durante i corsi di inglese a Londra, potrebbe avvicinarsi a voi qualche turista per chiedervi come raggiungere Cassius Clay Station, o se la stazione della metro più vicina è Roger Federer station; non è uno scherzo.

In questi giorni Londra sta pensando, in concomitanza con le XXXIII olimpiadi, di intitolare le fermate della metro agli atleti che hanno reso grande questa manifestazione durante l’ultimo secolo. I grandi nomi sono presenti tutti e, naturalmente, non mancano quelli di nostri conterranei.

Mancano ormai pochissimi mesi all’evento dell’anno e Londra stà pensando di rendere un’ulteriore omaggio a queste olimpiadi intitolando le 361 stazioni della metro ad altrettanti eroi sportivi che hanno partecipato alle olimpiadi moderne.

Sembra che ogni linea abbia associato uno o più sport, i nomi sono tanti e non mancano di certo i più importanti. Alcuni degli sportivi più noti presenti sono: Kobe Bryant, Roger Federer, Magic Johnson, Rafa Nadal, Phelps e Bolt.

Le stazioni maggiori sono state riservate a sportivi che hanno vinto molte medaglie d’oro, alcuni dei quali in piena attività come Phelps, Bolt. Al corridore americano è stata intitolata Victoria Station che oltre ad essere una delle stazioni della metro più grandi è anche anche una stazione dei treni principale.

Le due stazioni più vicine al parco olimpico, Stratford e Stratford International, sono state intitolate rispettivamente a Michael Phelps e Cassius Clay. Il primo è, nonostante l’età, detentore di ben 156 medaglie olimpiche, di cui 14 d’oro. Cassius Clay, invece, vinse la medaglia d’oro di pugilato a Roma nel 1960 prima di cambiare il proprio nome in Muhammad Alì.

Gli atleti italiani presenti sulla mappa sono: Dorando Pietri, Pietro Mennea, i fratelli Abbagnale, Paolo Bettini, Paola Pezzo, Edoardo Mangiarotti.

Dorando Pietri nel 1908 proprio a Londra taglio il traguardo per primo nella maratone, ma fu scuolificato perchè taglio il traguardo sorretto dai giudici che lo avevano soccorso a pochi metri dal traguardo. Pietro Mennea fu un velocista italiano, oro olimpico, che detenne il record mondiae sui 200 metri piani dal 1979 al 1996, attualmente ancora record europeo. Gli altri atleti italiani sono: I fratelli Abbagnale vinsero 2 ori olimpici nel canottaggio, Paolo Bettini oro olimpico nel ciclismo in linea, Paola Pezzo due volte oro olimpico nella mountain bike, Edoardo Mangiarotti fu 6 volte oro olimpico nella scherma.

Durante le vostre vacanze studio Londra, quest’estate, per andare a lezione potreste dover salire a Pietro Mennea e scendere a Phelps station.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: