La scelta dell’alloggio per le vostre vacanze studio

06/03/2012

A mio avviso non esiste una sistemazione migliore di un’altra durante le vacanze studio. La sistemazione in famiglia ospitante non è migliore o peggiore del residence o dell’appartamento privato. Ogni sistemazione ha dei pro e dei contro e la scelta va fatta in base al proprio carattere alle proprie esigenze e alla propria età.

La famiglia ospitante è, spesso, la soluzione più economica e in molte località anche la più scelta. Vivere in una famiglia del luogo completa l’immersione culturale e la porta al massimo. Vi darà la possibilità di conoscere da vicino la cultura, la vita e la cucina del paese in cui studierete. Sarete sicuri di parlare la lingua anche fuori dalla scuola e di esercitarvi nella vita reale con le nozioni imparate a scuola. Sarete graditi ospiti in una famiglia con tutti i pro e i contro che lo status di ospiti comporta. Questa soluzione è particolarmente apprezzata dai giovanissimi, dagli studenti e dagli over 50.

L’appartamento condiviso e i residence sono soluzioni invece molto apprezzate dai giovani tra i 18 e i 30 anni, per la maggiore libertà che comporta e per la possibilità di vivere con dei coetanei e non in una famiglia. L’appartamento condiviso è un appartamento in cui si dividono le stanze dell’appartamento (singole o doppie) con altri studenti e la zona giorno e la cucina è in comune; i residence invece offrono una serie di stanze le zone giorno sono in comune, ma spesso sono offerti servizi come il pranzo self service, la piscina comune o altro. Rispetto alla famiglia queste soluzioni offrono una maggiore libertà a discapito spesso dell’immersione culturale e con il rischio di “fare gruppo” con persone della stessa nazione e di parlare la propria lingua natale.

L’appartamento privato e più comunemente i monolocali sono soluzioni che offrono una libertà assoluta, di orari di pasti. Solitamente apprezzati dai professionisti e dalle persone tra i 30 e i 45, offrono una libertà assoluta e la tranquillità dell’indipendenza. Il rischio molto concreto è di avere molte meno occasioni di socializzazione e di esercitarsi nella lingua, rispetto alle soluzioni precedenti. Inoltre i costi sono sensibilmente superiori, soprattutto se paragonati all’alloggio in famiglia.

Le altre possibilità di alloggio sono solitamente poco scelte e vanno dall’Hotel all’ostello e sono, a mio avviso, consigliabili solo per periodi molto brevi o per soggiorni studio in destinazioni particolari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: